Jón Kalman Stefánsson

(Reykjavik, 1963), scrittore islandese.

Ex insegnante e bibliotecario, esordisce come poeta prima di passare alla narrativa, distinguendosi subito per una lingua di singolare ricchezza evocativa e diventando uno dei più amati scrittori scandinavi.
Attraverso potenti affreschi dell’Islanda di ieri e di oggi, i suoi romanzi affrontano le grandi domande dell’uomo, la vita, l’amore, il senso ultimo dell’esistenza, il potere dell’arte e della letteratura.

Più volte nominato al Premio del Consiglio Nordico, con Luce d’estate ed è subito notte (Iperborea, 2013) ha ricevuto il Premio islandese per la letteratura.

La casa editrice Iperborea ha pubblicato la trilogia Paradiso e inferno (2011; finalista al Premio Internazionale Bottari Lattes Grinzane), La tristezza degli angeli (2012) e Il cuore dell’uomo (2014). Seguono I pesci non hanno gambe (2015), Grande come l’universo (2016), una saga famigliare che spazia da un capo all’altro dell’Islanda attraverso il Ventesimo secolo, Storia di Ásta (2018), un romanzo corale, e Crepitio di stelle (2020), che narra di memoria e amore.
Recentemente è apparsa la silloge poetica La prima volta che il dolore mi salvò la vita: poesie (1988-1994) (Iperborea, 2021).

Nel 2017 è stato candidato al Premio Nobel per la letteratura, dimostrando così di essere uno dei più apprezzati scrittori islandesi del panorama letterario contemporaneo.

 

Nota bibliografica:

Jón Kalman Stefánsson. La prima volta che il dolore mi salvò la vita : poesie (1988-1994). Milano, Iperborea, 2021, 287 p. (Gli iperborei ; 342. Poesia) [tit. orig.: Petta voru bestu, ár aevi minnar, enda man ég ekkert eftir peim, 2020]
Con testo originale islandese a fronte 

Jón Kalman Stefánsson. Crepitio di stelle. Milano, Iperborea, 2020, 230 p. (Gli iperborei ; 330) [tit. orig.: Snarkið í stjörnunum, 2003] 

Jón Kalman Stefánsson. Storia di Ásta. Dove fuggire, se non c’è modo di uscire dal mondo?. Milano, Iperborea, 2018, 479 p. (Iperborea ; 300) [tit. orig.: Saga Ástu: Hvert fer maður ef það er engin leið út úr heiminum, 2017] 

Jón Kalman Stefánsson. Grande come l’universo : storia di una famiglia. Milano, Iperborea, 2016, 426 p. (Iperborea ; 265) [tit. orig.: Eitthvað á stærð við alheiminn, 2015] 

Jón Kalman Stefánsson. I pesci non hanno gambe : storia di una famiglia. Milano, Iperborea, 2015, 440 p. (Iperborea ; 247) [tit. orig.: Fiskarnir hafa enga fætur, 2013]

Jón Kalman Stefánsson. Il cuore dell’uomo. Milano, Iperborea, 2014, 457 p. (Iperborea ; 230) [tit. orig.: Hjarta mannsins, 2011]

Jón Kalman Stefánsson. Luce d’estate, ed è subito notte. Milano, Iperborea, 2013, 298 p. (Iperborea ; 217) [tit. orig.: Sumarljós og svo kemur nóttin, 2005] 

Jón Kalman Stefánsson. La tristezza degli angeli. Milano, Iperborea, 2012, 371 p.  (Iperborea ; 208) [tit. orig.: Harmur englanna, 2009]
3a ed., 2017  (Narrativa ; 108) 

Jón Kalman Stefánsson. Paradiso e inferno. Milano, Iperborea, 2011, 231 p. (Iperborea ; 190) [tit. orig.: Himnaríki og helvíti, 2007].
4a ed., 2013.