2023 – L’ultimo spenga la luce

17° Festival internazionale di letteratura

 

9-14 maggio 2023
Se la dissidenza dei cuori è iniziata, sarà lei a salvare il mondo!

 

La diciassettesima edizione di ChiassoLetteraria ha avuto luogo nei giorni 9-14 maggio 2023, dal titolo “L’ultimo spenga la luce” è stato dedicata al tema della dissidenza.

Ispirato a un graffito berlinese – “Der Letzte macht das Licht aus” – che ha accompagnato la caduta del muro, il titolo evoca tema della dissidenza, dell’opposizione consapevole ai totalitarismi,  della lotta nonviolenta in difesa dei diritti delle persone e del pianeta. A volte si raggiunge un punto in cui non è più possibile trasformare la realtà. Bisogna allora abbandonare quella vecchia e crearne una nuova. La dissidenza è anche ragione d’essere di certa (grande) letteratura, in contrasto con i modelli dominanti.

ChiassoLetteraria ha voluto così rendere omaggio ai tanti autori e autrici che con la loro scrittura e il loro impegno lottano senza compromessi per un mondo migliore e per maggiori equità e giustizia.

Se la dissidenza dei cuori è iniziata, sarà lei a salvare il mondo.

 

Le foto del festival

 

Dentro il festival

 

Convocazione assemblea ChiassoLetteraria 2024

Convocazione assemblea ChiassoLetteraria 2024

L’assemblea è convocata per sabato 16 marzo 2024, alle 17.15, al Teatro dell’architettura, Accademia d’Architettura a Mendrisio, con il seguente ordine del giorno: Nomina della/del presidente di sala Approvazione verbale dell’assemblea del 16 aprile 2023 Rapporto del...

Igiaba Scego e l’arte di creare ponti

Igiaba Scego e l’arte di creare ponti

di Giuditta Wiesendanger La chiusura dell'edizione 2023 di Chiassoletteraria è stata segnata dalla presenza di una grande voce della letteratura contemporanea italiana: Igiaba Scego. Nella discussione sul suo ultimo romanzo, Cassandra a Mogadiscio, l'autrice ha...

Dissidenza letteraria e letteratura della dissidenza

Dissidenza letteraria e letteratura della dissidenza

di Rachele Spinedi Sabato pomeriggio il numeroso pubblico di Chiassoletteraria ha accolto calorosamente Olga Campofreda e Andrea Donaera, due giovani scrittori del Meridione italiano che hanno condiviso le loro riflessioni sui giovani, sul Sud Italia, sul passaggio...

«La dittatura è stupida» – Hassan Blasim

«La dittatura è stupida» – Hassan Blasim

di Rachele Spinedi Hassan Blasim, scrittore iracheno nato a Baghdad nel 1973, è stato intervistato a ChiassoLetteraria da Gassid Mohammed Hossein Hoseini, professore di letteratura araba, poeta, scrittore e traduttore di origini irachene. Autore e sperimentatore,...

Viola Di Grado e le voci dei suoi romanzi

Viola Di Grado e le voci dei suoi romanzi

di Arianna Limoncello   “Hai avuto molte fidanzate?” “Fidanzate,” ripeté ridendo, come fosse il titolo di un cartone animato. “Sei buffa, così sentimentale.” Mi sentii avvampare dalla vergogna. Forse avrei dovuto dirlo in inglese: girlfriend. Significa sia...

L’ambiente che racconta – Incontro con Jeff VanderMeer

L’ambiente che racconta – Incontro con Jeff VanderMeer

di Giuditta Wiesendanger Durante l’ultima giornata di festival l’acclamato e multi premiato scrittore statunitense Jeff VanderMeer è stato intervistato da Marco Malvestio, scrittore e ricercatore presso l’Università di Padova. Ad accumunare i due scrittori vi è un...

Daniele Mencarelli e la parola “piena” della letteratura

Daniele Mencarelli e la parola “piena” della letteratura

  di Arianna Limoncello   Non sto dicendo che non esista la malattia mentale, ci mancherebbe, ho conosciuto squilibrati da mettere i brividi, gente che godeva del dolore altrui. Ma oggi non si cura più solamente la malattia mentale, oggi è l’enormità della...

Web TV

Servizio web tv in collaborazione con Cerdd Centro risorse didattiche e digitali: www.ti.ch/cerdd

Autrici e autori

Un’edizione a vocazione cosmopolita e plurilingue. Anche quest’anno, ChiassoLetteraria esiste lo spazio di sei giorni come intreccio di scrittrici e di scrittori da tutto il mondo e soprattutto di autori, che incarnano nella loro stessa biografia, l’incontro e la mescolanza, a volte subita, a volte anelata, a volte semplicemente vissuta, tra popoli e culture.

Il giornale del festival

La diciassettesima edizione di ChiassoLetteraria avrà luogo nei giorni 9-14 maggio 2023, avrà come titolo “L’ultimo spenga la luce” e sarà dedicata al tema della dissidenza.

Ispirato a un graffito berlinese – “Der Letzte macht das Licht aus” – che ha accompagnato la caduta del muro, il titolo evoca tema della dissidenza, dell’opposizione consapevole ai totalitarismi,  della lotta nonviolenta in difesa dei diritti delle persone e del pianeta. A volte si raggiunge un punto in cui non è più possibile trasformare la realtà. Bisogna allora abbandonare quella vecchia e crearne una nuova. La dissidenza è anche ragione d’essere di certa (grande) letteratura, in contrasto con i modelli dominanti. ChiassoLetteraria vuole così rendere omaggio ai tanti autori e autrici che con la loro scrittura e il loro impegno lottano senza compromessi per un mondo migliore e per maggiori equità e giustizia. Se la dissidenza dei cuori è iniziata, sarà lei a salvare il mondo.