Un progetto degli Eventi letterari Monte Verità, 6 – 9 aprile 2017

I LUOGHI DELL’UTOPIA
Eventi letterari Monte Verità è un festival dedicato alla letteratura, promosso e organizzato dall’Associazione Eventi letterari Monte Verità con la direzione artistica di Joachim Sartorius e la consulenza di Paolo Di Stefano.
Circa una ventina di personalità internazionali e nazionali offriranno il loro sguardo e competenza durante gli incontri con il pubblico.
Gli incontri si svolgono in Piazza Elvezia, al Monte Verità e alla Biblioteca Popolare di Ascona, sul lungo lago di Ascona. Per lo più gli incontri si tengono nella lingua dell’autore con traduzione simultanea in italiano e/o tedesco e/o francese.

PROGETTO CENACOLO
Incontri e scambi tra generazioni e creazione di una Comunità
Il Cenacolo è un progetto inaugurato in occasione della prima edizione degli Eventi letterari, come progetto pilota che ha riscosso sin dall’inizio interesse e successo per l’originalità del suo format.

Il Monte Verità, che accoglie la manifestazione, ha certamente segnato la storia della cultura europea contemporanea. Nei primi anni del ‘900, infatti, grazie alle sue attività seminariali e le residenze artistiche, questo luogo ha creato e accolto una comunità in cui le riflessioni e i dibattiti, gli incontri e gli scambi di pensiero, hanno trovato spazio ed espressione. Negli anni, il Monte Verità ha così ospitato personalità eterogenee, alcune delle quali già note, altre che invece hanno solidificato, con le loro scelte di vita, una prospettiva utopica e libertaria. Grazie al Monte Verità, crocevia di persone, di pratiche e di pensieri, si sono sviluppati importanti progetti e s’è alimentata la creatività di molti artisti.

Su questi presupposti gli Eventi letterari hanno voluto proporre un progetto che coinvolgesse giovani scrittori e che già nella sua essenza perseguisse, forse, un’utopia.

In un’epoca in cui tra i valori massimi vi è quello della produzione, dell’accumulo del fare e dell’apparire, in cui il tempo del pensiero è sempre più sacrificato a scapito del tempo dell’azione, si è voluto proporre una piattaforma in cui fosse possibile ricreare quel clima di scambio e di ascolto tra artisti.

 

L’ESPERIENZA 2016
I giovani autori che sono stati ospiti del progetto Cenacolo 2016 hanno avuto la possibilità di pubblicare un loro testo nella rivista di letteratura Opera Nuova. Di seguito un piccolo estratto da uno dei testi scritto dalla partecipante Marica Iannuzzi:

(…) “Prendere parte al Cenacolo ha fatto risvegliare in me la voglia di interrogarmi e di interrogare gli altri; in fondo le domande sono il carburante della nostra attività mentale e la curiosità ha il suo motivo di esistere. Attraverso gli innumerevoli scritti di scrittori e scrittrici (ma non solo), noi lettori affrontiamo delle vere e proprie esperienze di escursione in montagna, grazie alle quali riusciamo a staccare – non solo metaforicamente, ma anche concretamente – la spina dei nostri apparecchi elettronici per intraprendere dei viaggi all’interno di sconfinati mondi che si nascondono tra un preciso numero di pagine. Ma prima di essere scrittori siamo tutti lettori e riflettere sulla scrittura è forse tanto difficile quanto l’atto stesso di scrivere.” (…)

OFFRIAMO
Offriamo, nelle giornate del festival, quando saranno presenti personalità ed ospiti provenienti da ogni parte del mondo, uno spazio privilegiato a una decina di giovani autori svizzeri o residenti in Svizzera che saranno coadiuvati nella preparazione e durante gli Eventi da Sebastiano Marvin, operatore culturale e partecipante della scorsa edizione del progetto Cenacolo. Il mentore, che accompagnerà i partecipanti durante gli Eventi letterari, è Alessandro Leogrande.

I giovani partecipanti avranno la possibilità di trascorrere quattro giorni dal 6 al 9 aprile 2017 (tre notti), ospiti del Festival (alloggio, vitto e rimborso delle spese di viaggio) e di seguire gli incontri e le tavole rotonde in programma, gli incontri del Cenacolo, ma anche momenti informali e liberi, come quelli che nascono davanti a un caffè o a un bicchiere di vino.

CHIEDIAMO
Ai partecipanti si richiede di portare curiosità e voglia di confrontarsi con altri scrittori e scrittrici, nonché la volontà di mettersi in gioco e di riflettere apertamente alla propria pratica di scrittura. Non avranno però obblighi particolari, se non quello di incontrarsi quotidianamente per un esercizio collettivo di riflessione e discussione, che verrà coordinato dal mentore e da Sebastiano Marvin. Dopo la fine dell’esperienza, richiediamo inoltre agli autori del Cenacolo di scrivere una propria breve riflessione personale, come conclusione del proprio percorso di confronto e condivisione, da inviare nelle settimane successive.

INCONTRO DI PRESENTAZIONE DEL CENACOLO
Parte integrante del progetto Cenacolo è un incontro dei partecipanti con il pubblico del festival, nella forma di un reading collettivo, che si terrà giovedì 6 aprile 2017 alle 17.00, introdotto dal mentore Alessandro Leogrande e moderato da Sebastiano Marvin. Ad ognuno dei partecipanti è offerta la possibilità di presentare la propria opera o un proprio testo della durata di tre/quattro minuti.

A seguire l’incontro con il pubblico vi sarà un apertivo informale in cui incontrare i responsabili dei vari festival letterari cantonali, i rappresentanti dei partner del progetto del Cenacolo, così come alcuni degli ospiti del festival e i rappresentanti del mondo dell’editoria e dei media cantonali.

PARTECIPARE
Possono partecipare tutti gli interessati di nazionalità svizzera oppure residenti in Svizzera, età massima di 35 anni e con al loro attivo un massimo di due pubblicazioni (ISBN).

Le richieste di partecipazione, corredate da breve biografia, bibliografia e da un testo di motivazione ed intenzioni per la partecipazione dovranno essere inviate entro il 20 febbraio 2017 a: [email protected]

Per qualsiasi informazione non esitate a contattare Lisa Barzaghi, coordinatrice del Cenacolo: [email protected] / 091 756 21 67 o Sebastiano Marvin: [email protected] / 079 543 55 23.

CRITERI DI SELEZIONE
La selezione degli autori sarà effettuata dagli Eventi letterari, rappresentati da Lisa Barzaghi, Sebastiano Marvin e Doris Longoni, in collaborazione con la redazione della rivista letteraria Svizzera “Viceversa Letteratura” e con la Scuola Yanez – laboratorio di scrittura e lettura creativa. Verranno considerate le motivazioni e intenzioni con le quali ciascun interessato chiede di partecipare al progetto Cenacolo e la sua biografia e bibliografia.

La conferma di partecipazione sarà inviata entro il 28 febbraio 2017.