prossimi eventi

25

aprile

2018

ore: 09:30

Incontro con Leta Samadeni

Con Cristina Foglia, giornalista Per genitori, docenti, educatori e appassionati [...]

Leta Semadeni

(Scuol, Canton Grigioni, 1944), narratrice e poetessa svizzera

Bilingue si esprime in reto-romancio (e più precisamente in vallader, idioma ladino radicato nella bassa Engadina) e tedesco.

Ha studiato lingue all’Università di Zurigo.
Ha effettuato soggiorni professionali e di studio a Quito (Ecuador), Perugia, Parigi, Berlino, New York e sull’Isola d’Elba.

Dal 2005 vive e lavora come scrittrice a Lavin, nella bassa Engadina.
È collaboratrice indipendente per la televisione, la radio e la rivista letteraria svizzera «Orte». Leta Semadeni scrive prevalentemente poesie, in romancio (vallader) e tedesco, che lei stessa traduce nell’una o nell’altra lingua. Tamangur (Rotpunktverlag, 2015; trad. it.: Casagrande, 2017) è il suo primo romanzo.

La sua opera è stata ripetutamente premiata, in particolare nel 2011 con il Bündner Literaturpreis e il Premio Schiller e nel 2016 con il Premio svizzero di letteratura.

 

Nota bibliografica:

Tamangur. Bellinzona, Casagrande, 2017, 140 p. (Scrittori) [Tit. originale: Tamangur, 2015]

Nella mia vita di volpe = In mia vita da vuolp , in: Disaccordati accordi. Quattro poeti svizzeri contemporanei, a cura di Pierre Lepori e Anna Ruchat. Livorno, Valigie rosse, 2015, 165 p. (Valigie rosse Poesia ; 11)

Tamangur. Roman. Zürich, Rotpunktverlag, 2015, 143 p.

Raz, con Paul Lussi [fotografo]. Alpnach, Martin Wallimann, 2011, 1 vol. (non paginato)

In mia vita da vuolp : [poesias] = In meinem Leben als Fuchs : [Gedichte]. Cuira, Chasa Editura Rumantscha, 2010, 137 p.

Tigrin: l’istorgia d’ün giat engiadinais = Tigerli (Tigerchen): Die Geschichte eines Engadinerkaters. Celerina/Schlarigna, Uniun dals Grischs 2007, 30 p.

Poesias da chadafö = Küchengedichte. Zuoz : Uniun dals Grischs, 2006, 127 p.

Monolog per Anastasia : poesias = Monolog für Anastasia : Gedichte. Zürich, Nimrod, 2001, 121 p.