15

Maggio

2022

CARTA BIANCA POETICA - a cura di Fabio Pusterla

Il poeta svizzero-italiano Fabio Pusterla (Pietra Sangue, Bocksten, Folla Sommersa, Corpo stellare, Cenere, o Terra; tutte per Marcos y Marcos) [...]


alle 14:00, Cinema Teatro

Franca Mancinelli

(Fano, provincia di Pesaro e Urbino, 1981), poetessa italiana.

È inclusa in diverse antologie, tra cui Il miele del silenzio. Antologia della giovane poesia italiana, a cura di Giancarlo Pontiggia (interlinea, 2009), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Ladolfi editore, 2011). Una silloge di suoi testi è compresa in Nuovi poeti italiani 6 (Einaudi, 2012) e, con introduzione di Antonella Anedda, in Poesia contemporanea. Tredicesimo quaderno italiano (Marcos y Marcos, 2017). È autrice di quattro libri di poesia: Mala kruna (Manni, 2007; premio opera prima Laudomia Bonanni e Giuseppe Giusti), Pasta madre (Nino Aragno, 2013; premio Alpi Apuane, Carducci, Ceppo-giovani), Libretto di transito (Amos Edizioni, 2018), e Tutti gli occhi che ho aperto (Marcos y Marcos, 2020 – premio Europa in versi 2021), che contiene alcuni testi dedicati ai migranti sul Mediterraneo. Partecipa al progetto Versopolis promosso dall’Unione Europea. Traduzioni di suoi testi sono apparse su riviste e antologie straniere. Ha partecipato ad alcuni progetti internazionali, tra cui RefestImages and Words on Refugee Routes (2018) da cui è nato Taccuino croato, ora in Come tradurre la neve (AnimaMundi Edizioni, 2019). Con traduzione inglese di John Taylor sono usciti per The Bitter Oleander Press, The Little Book of Passage (2018) – traduzione di Libretto di transito –, At an Hour’s Sleep from Here: Poems (2007-2019), una raccolta dei suoi primi due libri con alcuni inediti, e un libro di prose inedito in Italia, The Butterfly Cemetery. Selected Prose (2008-2021). Collabora con riviste e periodici letterari tra cui «Poesia». Vive a Fano. È considerata tra le maggiori figure della poesia italiana contemporanea.

 

Nota bibliografica:

Mancinelli, Franca. Tutti gli occhi che ho aperto. Milano, Marcos y Marcos, 2020, 143 p., (Le ali ; 15)

Tacete, o maschi. Le poetesse marchigiane del ‘300 accompagnate dai versi di Mariangela Gualtieri, Antonella Anedda, Franca Mancinelli / figure di Simone Pellegrini ; a cura . di Andrea Franzoni e Fabio Orecchini. Ancona, Argolibri, 2020, 63 p. (Talee ; 3) 

Come tradurre la neve : tre sentieri nei Balcani / [testi di] Maria Grazia Calandrone, Alessandro Anil, Franca Mancinelli. Otranto, AnimaMundi, 2019, 105 p. (Piccole gigantesche cose ; 10)

Mancinelli, Franca. Ho scritto quello che volevo dirti sotto le palpebre. Domani appena le riapro leggerai … . Lecce, AnimaMundi, 2019, [32] p. (I quadernetti)

Mancinelli, Franca. A un’ora di sonno da qui. Ancona, Italic Pequod, 2018, 141 p. (La punta della laguna)

Mancinelli, Franca. Libretto di transito. Mestre, Amos Edizioni, 2018, 55 p. (A27 poesia ; 4)
Tradotto in inglese: The little book of passage / Franca Mancinelli ; translated from the Italian by John Taylor. Fayetteville, New York, The Bitter Oleander Press, 2018, 97 p.

Mancinelli, Franca. Pasta madre. Mestre, Torino, Aragno, 2013, 82 p. (Licenze poetiche)

Mancinelli, Franca. Mala kruna : [poesia]. San Cesario di Lecce, Manni, 2007, 62 p. (Pretesti ; 314).