4

Maggio

2019

ore: 16:30

Antoine Volodine

Incontro: Antoine Volodine, scrittore francese con Alessandro Zaccuri, scrittore, giornalista [...]

Antoine Volodine

(Chalon-en-Sa.ne, Francia, 1950)

È forse il più inclassificabile degli scrittori francesi contemporanei.

Di origini russe, esordisce nel 1985 come autore di fantascienza per poi costruire una prolifica opera narrativa sotto il vessillo del “post-esotismo”, la corrente letteraria che inventa e anima e in cui si mescolano realtà e fantasia, scarto onirico e tensione politica.

La sua vasta e articolata bibliografia – oltre quaranta libri – è pubblicata anche con diversi eteronimi: Manuela Draeger, Elli Kronauer e Lutz Bassmann.

Tradotto in molte lingue, i suoi testi hanno ricevuto numerosi premi. Tra le opere tradotte in italiano: Scrittori (Clichy, 2013), Undici sogni neri (Clichy, 2013), Terminus radioso (66thand2nd, 2016 ; Prix Médicis 2014), Angeli minori (L’orma, 2016 ; Prix Wepler e Prix du Livre Inter), Gli animali che amiamo. Intrarcane (66thand2nd, 2017), Il post-esotismo in dieci lezioni, lezione undicesima (66thand2nd, 2017), Lisbona ultima frontiera (Clichy, 2017) e Sogni di Mevlidò (66thand2nd, 2019).