15

Maggio

2022

Incontro con Amitav Ghosh

Intervista di Sandra Sain, giornalista culturale. In inglese con traduzione consecutiva di Laura Spertini. È tra i più grandi scrittori [...]


alle 17:30, Spazio Officina

Amitav Ghosh

(Calcutta, 1956), scrittore, giornalista e antropologo indiano di lingua inglese.

È ritenuto uno dei maggiori esponenti della letteratura indiana contemporanea. Nel suo universo romanzesco i personaggi sono spesso viaggiatori, esuli, rifugiati, per i quali i confini fisici sono solo immaginari e che, in qualche modo, esistono per essere violati. Figlio di un diplomatico, è cresciuto tra l’attuale Bangladesh, lo Sri Lanka, l’Iran e l’India. Ha frequentato il prestigioso St Steven’s College di Delhi, dove ha studiato storia (BA) per poi passare all’antropologia sociale per il biennio di specializzazione (MA). Dopo la laurea ha proseguito gli studi a Oxford, grazie a una borsa di studio in antropologia presso il St Edmund Hall. La sua tesi di dottorato verteva sui rapporti di invidia in un villaggio egiziano dell’Alto Delta, poi descritto nello Schiavo del manoscritto (Einaudi, 1993; nuova ed.: Neri Pozza, 2009). Per lungo tempo ha insegnato scrittura creativa alla Columbia University di New York ed è stato corrispondente per il “New Yorker”. Nel 2018 ha ricevuto il Premio Jnanpith, tra i più importanti riconoscimenti letterari indiani. Tra le sue opere narrative, in traduzione italiana, segnaliamo: Il cerchio della ragione (Garzanti, 1986; Il poligrafo, 2009), Le linee d’ombra (Einaudi, 1990; BEAT 2018), Lo schiavo del manoscritto (Einaudi, 1993; Neri Pozza, 2009), Il cromosoma Calcutta (Einaudi, 1996; BEAT, 2013), Il Palazzo degli specchi (Einaudi, 2001; BEAT, 2017), Il paese delle maree (Neri Pozza, 2005; BEAT, 2019), Mare di papaveri (Neri Pozza, 2008; BEAT, 2020), Il fiume dell’oppio (Neri Pozza, 2011; BEAT, 2020), Diluvio di fuoco (Neri Pozza, 2015; BEAT, 2020), L’Isola dei fucili (un romanzo) (Neri Pozza, 2019; BEAT, 2021) e Jungle nama. Il racconto della giungla (Neri Pozza, 2021). Tra i saggi vanno almeno menzionati: Danzando in Cambogia (1993) (Linea d’ombra, 1994), Estremi orienti. Due reportage (Einaudi, 1998), Circostanze incendiarie. Cronache del mondo che viene (Neri Pozza, 2006) e La grande cecità. Il cambiamento climatico e l’impensabile (Neri Pozza, 2017).

Nota biografica (opere di narrativa tradotte in italiano):

Ghosh, Amitav. Jungle nama. Il racconto della giungla. Vicenza, Neri Pozza, 2021, 79 p. (Spleen) [tit. orig.: Jungle nama, 2021] 

Ghosh, Amitav. L’isola dei fucili : (un romanzo). Vicenza, Neri Pozza, 2019, 317 p. (Le tavole d’oro) [tit. orig.: Gun Island, 2019]
Nuova ed.: BEAT, 2021

Ghosh, Amitav. Diluvio di fuoco : [romanzo]. Vicenza, Neri Pozza, 2015, 703 p. (Le tavole d’oro) [tit. orig.: Flood of fire, 2015]
Terzo volume della trilogia della Ibis. Nuove ed.: BEAT, 2017e 2020

Ghosh, Amitav. Il fiume dell’oppio. Vicenza, Neri Pozza, 2011, 586 p. (Le tavole d’oro) [tit. orig.: River of smoke, 2011]
Secondo volume della trilogia della Ibis. Nuove ed.: Neri Pozza, 2014 e 2015; BEAT, 2017 e 2020

Ghosh, Amitav. Mare di papaveri. Vicenza, Neri Pozza, 2008, 543 p. (Le tavole d’oro) [tit. orig.: Sea of poppies, 2008]
Primo volume della trilogia della Ibis. Nuove ed: Neri Pozza, 2009, 2011, 2015 e 2016; BEAT, 2011, 2017 e 2020

Ghosh, Amitav. Il paese delle maree. Vicenza, Neri Pozza, 2005, 460 p. (Le tavole d’oro) [tit. orig.: The hungry tide, 2004]
Nuove ed.: Neri Pozza, 2015; BEAT, 2019

Ghosh, Amitav. Il palazzo degli specchi. Torino, Einaudi, 2001, 502 p. [tit. orig.: The glass palace, 2000]
Nuove ed.: Neri Pozza, 2007, 2009; BEAT, 2017

Ghosh, Amitav. Il cromosoma Calcutta : un romanzo di febbre, delirio e scoperta. Torino, Einaudi, 1996, 296 p. [tit. orig.: The Calcutta chromosome, 1995]
Nuove ed.: Einaudi, 2000; Neri Pozza, 2008, 2010; BEAT, 2013

Ghosh, Amitav. Lo schiavo del manoscritto. Torino, Einaudi, 1993, 326 p. [tit. orig.: In an antique land, 1992]
Nuove ed.: Einaudi, 2001 ; Neri Pozza, 2009

Ghosh, Amitav. Le linee d’ombra. Torino, Einaudi, 1990, 316 p. [tit. orig.: The shadow lines, 1988 ]
Nuove ed.: Einaudi, 1996; Neri Pozza, 2010; BEAT, 2017, 2018

Ghosh, Amitav. Il cerchio della ragione. Milano, Garzanti, 1986, 471 p. (Narratori moderni) [tit. orig.: The circle of reason, 1986 ]
Nuove ed.: Einaudi, 2002; Il poligrafo, 2009

Opere di saggistica tradotte in italiano:

Ghosh, Amitav. La grande cecità. Il cambiamento climatico e l’impensabile. Vicenza, Neri Pozza, 2017, 206 p. (I colibrì) [tit. orig.: The Great Derangement. Climate Change and the Unthinkable, 2016]
Nuove ed.: BEAT, 2019, 2020, 2021

Ghosh, Amitav. Circostanze incendiarie. Cronache del mondo che viene. Vicenza, Neri Pozza, 2006, 365 p. (I colibrì) [tit. orig.: Incendiary circumstances a chronicle of the turmoil of our times, 2006]

Ghosh, Amitav. Estremi orienti. Due reportage. Torino, Einaudi, 1998, 147 p. (I coralli ; 83) [tit. orig.: Dancing in Cambodia and at Large in Burma, 1998]

Ghosh, Amitav. Danzando in Cambogia (1993). Milano, Linea d’ombra, 1994, 69 p. (Aperture ; 42) [tit. orig.: Dancing in Cambodia].