Dentro il festival

Impressioni

Questa mattina, accanto al caffè, c’è una pila di libri, quelli in cui mi sono immersa in questi giorni di festival, quelli che ho tenuto stretti fra le mani prima di andare a fare qualche domanda alle autrici, agli autori. Nel mio quaderno degli appunti – compagno...

Appunti di un naufragio

La sala è buia. Sul palco c'è solo una sedia. Poi, Davide Enia arriva e inizia a parlare con noi; accorcia subito la distanza fra sé e la platea, perché ha da raccontarci qualcosa di importante, di personale. A volte dice qualche frase nel suo dialetto palermitano, la...

Ridere di noi

Per chi ha avuto l’occasione di leggere La trinità Bantu (66tha2nd, 2017), unico libro tradotto in italiano dello scrittore Max Lobe, l’incontro tenutosi alle 16:30 di sabato pomeriggio non è stata una sorpresa: la sua scrittura è agile, ironica, tagliente e...

Dove comincia la nostra diversità

Alle 11:00 di questa mattina nella sala dello Spazio Officina si è tenuta la presentazione in anteprima del libro di Alberto Nessi, intitolato  Svizzera italiana. Quindici passeggiate letterarie (Edizioni Unicopli 2018). A introdurre l’opera ci sono state le attente...

I luoghi del tabù

Non avremmo potuto iniziare in un modo migliore il festival di Chiasso Letteraria che con una conferenza di Massimo Recalcati, uno dei maggiori psicoanalisti italiani, saggista, accademico e autore, fra le altre numerose opere, de I tabù del mondo (Einaudi, 2017)....

Un bosco ancora da visitare

Sapreste dire di che colore sono i fiori che ha sul balcone il vostro vicino? Sapreste descrivere com’erano vestiti vostra moglie e vostro marito questa mattina? Sapreste riconoscere il profumo del vostro migliore amico? Nella vita di tutti i giorni ognuno di noi vede...

Paolo Agrati: la poesia è immediatezza

Facciamo un passo indietro, tornando al Poetry Slam della dodicesima edizione del festival. Poeti e autori, svizzeri e italiani, hanno presentato al pubblico alcune opere legate al tema di quest’anno: il bosco. Paolo Agrati, uno dei principali slammer italiani, si...

Paolo Cognetti: la scrittura attinge dal pozzo della vita

Come mai ha scelto proprio il nome Sofia per la protagonista di un suo libro? Ho scelto questo nome perché non conosco nessuna Sofia e generalmente é meglio non avere una conoscenza relativa di un personaggio, perché deve avere una sua identità. Inoltre il nome Sofia...

Joy Harjo: fra musica e poesia

La sua carriera di artista è iniziata nella poesia, ma più tardi si è dedicata alla musica e oggi si esibisce anche come sassofonista. Durante l’incontro ha detto che la poesia ci porta in un “mondo in cui le parole non esistono”, un po’ come la musica. Come combina...