Partecipano: Roberto Esposito
Studio 2 Radio Svizzera Italiana, Lugano Besso

Giovedì 3 ottobre 2019, ore 18:00

I cambiamenti del mondo e i progressi della scienza che avanzano così rapidamente aprono nuove frontiere fino a investire l’identità stessa dell’uomo e delle società, sistemi complessi che generano progresso ma anche sogni inquieti, incertezze e bisogno di conoscenza. Questa seconda parte della rassegna METAMORFOSI si indirizza all’individuo, alla sua percezione delle mutazioni in atto e del futuro. Nuovi territori verso cui porre l’attenzione per farsi un’idea, per cercare di guardare lontano e perché ciascuno ha cose preziose da voler curare e difendere. E per questo è necessario conoscere.

Come vede il filosofo il rapporto tra politica e corpo umano? Si può parlare di crisi della contemporaneità? È possibile, oggi, che una società metta in atto strategie tali da poter incidere sul proprio futuro?

In collaborazione con l’Università della Svizzera Italiana, RSI Radiotelevisione della Svizzera Italiana e CORSI Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana